Pescara, il para rigori Fiorillo: “Ringrazio Sottil ci ha stimolati quando eravamo con autostima a zero”

Pescara, il para rigori Fiorillo: “Ringrazio Sottil ci ha stimolati quando eravamo con autostima a zero”

Il portiere decisivo nello spareggio con il Perugia

di Redazione ITASportPress

 Vincenzo Fiorillo, portiere del Pescara che ha parato due rigori alla lotteria dagli 11 metri contro il Perugia, ha commentato a DAZN la salvezza raggiunta.“Oggi (venerdì ndr.) è una giornata dalle emozioni indescrivibili, ci tenevo tantissimo a questa salvezza arrivata dopo un campionato così difficile -riporta pianeserieb.it-. Sono felicissimo di esser stato il protagonista dello spareggio perché so quanto tengo a questa squadra. Ai rigori ho pensato a quanto tengo alla maglia e che non era giusto retrocedere. Già all’inizio dei supplementari avevo capito che potevano essere più blandi e si poteva arrivare ai rigori. Abbiamo incontrato il Perugia 3 volte negli ultimi 15 giorni, devo ringraziare il mio preparatore perché mi ha permesso di studiare al meglio la squadra avversaria. Io e la mia famiglia viviamo di Pescara, la salvezza andava raggiunta. Mister Sottil posso solo ringraziarlo, è arrivato quando avevamo l’autostima ai minimi e le partite non si potevano neppure preparare: ha puntato sugli uomini prima dei calciatori, lo ringrazio a nome mio e di tutti perché ci ha dato una grande mano. Campagnaro alla sua età è encomiabile, ha avuto la degna chiusura di una carriera fantastica. Ci tengo a ringraziare chi dopo un’annata deludente si è stretto alla squadra: i tifosi hanno deciso di non contestare ma caricare solamente e io posso solo che ringraziarli. Mando un grande abbraccio a tutta la città, ma il più grande lo mando alla mia famiglia: i miei figli e mia moglie erano con me in porta.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy