SALERNITANA, il tecnico Torrente vaglia rosa e mercato

di Redazione ITASportPress

Scelto come nuovo allenatore della Salernitana, Vincenzo Torrente, ex difensore di Nocerina, Genoa e Alessandria, torna nella sua terra di origine. Nativo di Cetara, comune in provincia di Salerno, si appresta a vivere la sua nuova avventura in panchina con tanto entusiasmo. Lo stesso condiviso dall’intero ambiente per il ritorno nella serie cadetta dopo cinque lunghi anni.

La società di Lotito e Mezzaroma gli ha affidato l’incarico di primo allenatore con l’obiettivo principale di raggiungere la salvezza che già significherebbe tanto per un club neo-promosso, potendo contare sull’esperienza maturata negli anni da Torrente alla guida del settore giovanile genoano, poi di Gubbio, Bari e Cremonese. Alle spalle anche diverse occasioni di confrontarsi con grandi veterani di questa professione, tra i quali proprio Luigi Simoni, nelle vesti di direttore tecnico, che lo ha allenato ai tempi del Genoa nella stagione 1987-1988.

Un curriculum di tutto rispetto, ma anche la giusta personalità per potersi commisurare con una nuova allettante esperienza che lo carica ulteriormente di stimoli importanti in vista della prossima stagione calcistica in cadetteria.

Una settimana fa la firma con la società campana ed è già tempo di vagliare l’attuale rosa e, al contempo, le opportunità disponibili sul mercato. Il primo nodo da sciogliere è la decisione sul futuro del portiere Piergraziano Gori, ancora alle prese con la squalifica per il caso Nocerina, ma prima bisognerà parlarne con il procuratore in un incontro programmato nei prossimi giorni. Nel caso non si arrivasse ad un accordo con l’estremo difensore, sono già pronte le alternative: Thomas Strakosha della Lazio, ma il vero sogno di Torrente si chiama Eugenio Lamanna che conosce molto bene avendolo già allenato in passato. Per questa operazione in entrata, molto dipenderà dal Genoa che ha il primo portiere Matteo Perin fermo ai box e cederebbe il vice solo dopo aver rimpiazzato il ruolo, altrimenti, scoperto. Altre voci di mercato vogliono la Salernitana fortemente interessata a due giovani di proprietà del Genoa, ovvero il difensore Diego Polenta e il fantasista Antonino Ragusa. Idee per l’attacco, al momento, sono il ritorno di Raffaele Palladino, svincolato e impegnato a valutare le varie ipotesi sul suo imminente futuro, ma il problema resta l’oneroso ingaggio, poi teoricamente più fattibile l’alternativa Mancosu dato quasi per partente dal Bologna. È già subito la Salernitana di mister Torrente a prendere forma e a dire la sua sin dalle prime battute di questa promettente sessione di mercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy