Serie B, Pescara: Zauri si è dimesso. In quattro per la panchina e c’è anche Legrottaglie

Serie B, Pescara: Zauri si è dimesso. In quattro per la panchina e c’è anche Legrottaglie

Il tecnico lascia l’incarico dopo la sconfitta interna per 2-1 con la Salernitana

di Redazione ITASportPress

Luciano Zauri non è più l’allenatore del Pescara. L’ex terzino, dopo il ko interno contro la Salernitana per 2-1, ha infatti deciso di dare le proprie dimissioni nella mattina odierna. Zauri lascia gli abruzzesi al dodicesimo posto della classifica con 26 punti, frutto di sette vittorie, cinque pareggi e otto sconfitte.

ADDIO – Queste le parole del tecnico riportate dal sito ufficiale del Pescara: “L’amarezza nel rinunciare al mio ruolo di allenatore non è negoziabile rispetto alla difesa di valori che ritengo fondamentali uno dei quali è il rispetto della maglia #BiancAzzurra. Ringrazio la società per l’opportunità che mi ha concesso e tutti coloro che hanno lavorato con me in questi anni, atleti e membri dello staff, perché tutti mi hanno lasciato delle cose importanti”.

SUCCESSORE – Al momento sono in ribasso le quotazioni di Stellone, ex Frosinone, mentre restano stabili le possibilità di Gigi Di Biagio, ex ct dell’under 21, Bepi Pillon, in biancazzurro fino alla scorsa estate. La novità della mattinata riguarda Nicola Legrottaglie, tecnico della Primavera. A lui per ora è stato chiesto di dirigere la ripresa degli allenamenti in vista della trasferta di Udine contro il Pordenone. Lo riporta Ilcentro.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy