Catania, il giro delle trasferte da Melfi a Francavilla (parte seconda)

Catania, il giro delle trasferte da Melfi a Francavilla (parte seconda)

Conosciamo il calendario delle gare fuori casa del Catania, gli impianti, e la loro distanza dalla città rossazzurra.

di Redazione ITASportPress

Resa nota la composizione della Lega Pro 2016/2017, e i calendari, il Catania e i suoi tifosi possono gettare un occhio alle diciannove sfidanti che, insieme ai rossazzurri, comporranno il Girone C. Trasferte insidiose o alla portata, in impianti che gli etnei conoscono bene o in cui non hanno mai militato. Scopriamoli insieme.

CLICCA QUI per leggere la prima parte

MELFI – L’”Arturo Valerio” è il terzo impianto per capienza in Basilicata, con 4.100 posti. La struttura ha uno stile olimpico, essendo dotata di pista d’atletica, salto in lungo, salto in alto, getto del peso, e tiro del giavellotto. Solo due i settori: la tribuna centrale, coperta, e la curva sud, condivisa da tifosi locali e ospiti. Rocambolesco 3-3 nell’ultima dei rossazzurri in casa del Melfi. Il ritorno degli uomini di Rigoli in terra lucana è fissato per il 16 ottobre. Distanza dello stadio da Catania: 562 Km.

MESSINA – Il più grande della Sicilia, con 38.722 posti a sedere. Lo stadio “San Filippo” di Messina, intitolato recentemente a Franco Scoglio, dal 2004 sostituisce lo storico “Giovanni Celeste”. Ampio settore ospiti, capace di contenere 2.407 persone. Assenti i tifosi etnei durante il derby disputatosi l’anno scorso, e conclusosi sullo 0-0: per loro divieto di trasferta, impossibilità di sostenere la propria squadra in uno dei match tra i più campanilistici d’Italia. Da constatare se la storia si ripeterà anche il 26 febbraio 2017. Distanza dello stadio da Catania: 92,7 Km.

MONOPOLI – Lo stadio “Vito Simone Veneziani” rievoca nella mente dei rossazzurri il 2-1 in rimonta, con doppietta di Scarsella, che sancì la seconda vittoria consecutiva in Lega Pro nel 2015/2016. Dotato anche di una pista d’atletica, di cui usufruiscono svariate società sportive, l’impianto, che dista da Catania 523 Km, conta 6.880 posti a sedere, 880 per i tifosi ospiti. Gli etnei vi faranno ritorno il 23 aprile 2017.

PAGANESE – Dedicato a Marcello Torre, avvocato e uomo politico, presidente della Paganese prima, e sindaco di Pagani poi, l’impianto, contenente 5.093 posti a sedere, è stato sottoposto a interventi di rifacimento nel corso degli anni, incluso l’ammodernamento della tribuna stampa, con tanto di connessione Internet Wi-fi. L’ultima degli etnei al “Torre” risale al 30 aprile (0-0). Vi riapproderanno il 19 marzo 2017. Distanza dello stadio da Catania: 559 Km.

REGGINA – Soltanto 124 Km separano Catania dallo stadio “Oreste Granillo” di Reggio Calabria. Diverse opere di ampliamento hanno fatto sì che l’impianto raggiungesse una capienza pari a 27.543 posti. La struttura ha ospitato anche due incontri della Nazionale italiana di calcio. L’ultima sfida, invece, tra i rossazzurri e la Reggina risale al 2008 in Serie A: a Paolucci risponde Costa. Match che a Reggio Calabria si riproporrà il 14 settembre.

SIRACUSA – Il Catania tornerà al “Nicola De Simone” dopo ben 24 anni. L’ultimo precedente in casa del Siracusa è datato 1992 (0-0). L’impianto è stato soggetto, soprattutto nel 2004, a vari interventi di ristrutturazione: la creazione della curva ovest, il livellamento della gradinata, le palestre negli spogliatoi, il recupero della foresteria – destinata agli alloggi per i calciatori e agli uffici della società – una nuova recinzione in vetro antisfondamento. Proprio a causa delle nuove normative antiviolenza, la capienza è stata ridotta a 5.946 posti. Rossazzurri nuovamente al “De Simone” l’11 dicembre. Distanza dello stadio da Catania: 68 Km.

TARANTO – L’“Erasmo Iacovone” è tra gli stadi che hanno fortemente segnato la storia della formazione rossazzurra: nel 2002, lo 0-0 al cospetto del Taranto permise agli etnei di agguantare la Serie B. Girandola di ricordi che si ripartirà al ritorno dei siciliani in Puglia il 2 ottobre. Si tratta di uno degli impianti più ampi del Sud Italia, con 30.000 posti a sedere, anche se ne sono omologati appena 12.194, dal momento che tribuna, gradinata e curva sud sono inagibili. Distanza della struttura da Catania: 486 Km.

VIBONESE – Situato a Vibo Valentia, il “Luigi Razza”, oltre ad ospitare le gare della Vibonese, ripescata in Lega Pro, e delle sue giovanili, nel 2006 ha fatto da scenario alla Nazionale Under 21, vittoriosa sul Lussemburgo per 2-0. Contiene 6.000 posti a sedere e dista da Catania 197 Km. I rossazzurri vi metteranno piede il 9 aprile 2017.

VIRTUS FRANCAVILLA – Trasferta inedita per i rossazzurri – in programma il 20 novembre – al “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana. Erba sintetica e 2.000 posti a sedere le peculiarità dell’impianto, che dista da Catania 510 Km.

C13

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy