Alexander Arnold, che fatica marcare Adama Traorè: “Non è umano, ti fa sentire impotente”

Il terzino del Liverpool elogia l’ala dei Wolves

di Redazione ITASportPress

Anche uno dei terzini più forti al mondo ha il suo tallone d’achille, Alexander Arnold rivela di aver sofferto in modo particolare un avversario: Adama Traorè. La forza fisica e la velocità che lo spagnolo riesce ad abbinare lo stanno rendendo uno dei giocatori più temuti dalle difese avversarie: “Non c’è niente che tu possa fare per fermare Traorè – dichiara il terzino destro del Liverpool – . Ricordo la scorsa stagione quando è entrato in partita ad Anfield: si voltò, toccò la palla e se ne andò. Non mi sono mai sentito così prima”.

Adama Traoré
Adama Traoré (screenshot twitter)

Il modo in cui può cambiare direzione e andarsene non è umano. Non mi sono mai sentito così impotente di fronte a un avversario come mi è capitato con Adama Traorè – dichiara Arnold a Goal.com – .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy