La Liga vuole ripartire: gare ogni 72 e voli charter per le squadre

La Liga vuole ripartire: gare ogni 72 e voli charter per le squadre

Il presidente Tebas ha incontrato le squadre di Primera e Segunda

di Redazione ITASportPress
Vinicius Real Madrid Liga

Il calcio vuole ripartire. Oggi toccherà alla Bundesliga tornare in campo per la prima volta dopo lo stop forzato per l’emergenza coronavirus. Ma anche Premier League, Serie A e Liga spagnola sono a lavoro per fare lo stesso. Ecco che proprio dalla Spagna, ci sarebbero novità in merito al protocollo di sicurezza e agli standard per provare a scendere di nuovo sul terreno da gioco.

Come riporta AS, infatti, nelle scorse ore il presidente della Liga Tebas ha incontrato i rappresentanti delle squadre di Primera e di Segunda per valutare le diverse tappe della ripartenza con l’obiettivo di limitare al massimo i rischi per la salute di giocatori e addetti ai lavori. L’idea è di un tour de force non indifferente con gare ogni 72 ore ma soprattutto trasferimenti delle squadre con voli charter a carico della Liga nel giorno fissato per le partite.

Questa idea è solamente una bozza di accordo ma l’intento del calcio spagnolo è quello di riprendere e, per quanto riguarda La Liga, di concludere in modo più regolare possibile la stagione. Già in precedenza Tebas aveva proposto il pagamento di hotel a tutte le società in modo da garantire equità alle squadre per un ritiro prolungato dei giocatori. Ipotesi bocciata. Adesso La Liga ci riprova proponendo appunto il pagamento dei voli privati per il trasporto delle squadre in modo che il campionato si possa disputare con partite ogni 72 ore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy