Romero, demolito parco giochi in giardino perché… distraeva automobilisti

Romero, demolito parco giochi in giardino perché… distraeva automobilisti

Il portiere del Manchester United costretto ad abbattere la struttura alta dai 3 ai 4 metri perché creava problemi alle auto che circolavano in zona

di Redazione ITASportPress
Romero

Curiosa disavventura per Sergio Romero, portiere del Manchester United, che ha dovuto abbattere il parco giochi creato nel suo giardino per le figlie perché… disturbava gli automobilisti che passavano per strada rischiando di causare incidenti stradali. A riportare la notizia sono il Sun e il Mirror che dicono come la struttura sia stata pagata ben 25 mila euro.

Romero, il castello che disturba

Romero
Romero Manchester United (getty images)

Non poteva certo immaginarsi che quello che era stato un bellissimo regalo per le sue bambine, si sarebbe poi trasformato in un problema di ordine pubblico e di sicurezza. Romero, infatti, aveva esagerato con le dimensioni del parco giochi che, in realtà, era costituto principalmente da un castello delle fiabe alto circa 3 metri e mezzo con uno scivolo di altrettanta grandezza e una casetta di 4 metri. Peccato, però, che la struttura fosse stata posizionata nella sua proprietà senza permessi e nel giro di poco tempo sia stata fonte di distrazione per gli automobilisti. L’argentino abita in una casa da 3 milioni di euro a Wilmoslow, nel Cheshire, a pochi passi dall’ex tecnico Sir Alex Ferguson ma in quella via, evidentemente, non era possibile avere quel tipo di divertimento, tanto che alcuni vicini si sarebbero da subito lamentati.

Addio ai giochi

Troppo grande, ma soprattutto troppo pericolosa per chi guida in quelle strade in quanto fonte di estrema distrazione. Ecco allora che Romero è stato obbligato a demolire quei giochi acquistati con tanto amore per le sue figlie. Secondo quanto riportato dal Sun un funzionario del consiglio ha ispezionato la struttura e ha concordato la sua eccessiva grandezza e l’inevitabile conseguenza del troppo impatto nel quartiere. Per Romero, dunque, un’altra spesa dopo quell’incidente con la sua Lamborghini da 200 mila euro mentre si recava al campo di allenamento, che gli sarà costato, oltre che tanta paura, anche diversi soldi per rimetterla a nuovo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy