Atalanta, Hateboer non vede l’ora: “Ajax? Anche lo scorso anno volevo giocarci contro. Sarà speciale”

Le parole dell’esterno della Dea

di Redazione ITASportPress

Non solo Gian Piero Gasperini. A presenziare nella conferenza stampa di vigilia della gara dell’Atalanta contro l’Ajax in Champions League anche Hans Hateboer. L’esterno della Dea ha parlato dei temi caldi della sfida valida per la seconda partita del girone di Coppa.

Hateboer: Ajax e gioco

Hateboer
Hateboer Getty Images)

“Gli esterni sono importanti nel nostro gioco, ma Mojica e Depaoli non hanno fatto male ultimamente. Con il nostro ingresso non è andata meglio”, ha detto Hateboer a proposito dell’ultima gara di campionato persa dalla Dea contro la Sampdoria. “Credo sia sempre difficile affrontare con una squadra con dieci giocatori dietro. L’Ajax non si chiude così in difesa e sarà una gara diversa”.

“Le mie sensazioni da olandese nello sfidare l’Ajax? Già lo scorso anno volevo affrontarli, per me è una partita speciale. Ho giocato tante volte contro di loro, ma quando sei fuori dall’Olanda e giochi contro di loro è diverso. Peccato anche per la famiglia e per gli amici che avrebbero voluto vedere la partita, ma la situazione è questa”. “Il mio rapporto con Blind? Blind sa giocare, non sappiamo quale sarà il suo ruolo, ma può fare diversi ruoli. Legge molto bene la partita, ma non c’è solo lui: hanno tanti giocatori di qualità”.

“Cosa pensano in Olanda dell’Atalanta e della gara che sarà? C’è una parte che dice che si deve vincere facile, c’è anche una parte che che dice sarà molto difficile. Sarà complicato per loro giocare qua, hanno seguito il nostro percorso. Sanno cosa abbiamo fatto negli ultimi anni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy