ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

EX CAPITANO

Inter, Zanetti: “Con Suning identità e stabilità. In Champions…”

Zanetti (getty images)

Parla l'ex storico capitano nerazzurro

Redazione ITASportPress

Lunga intervista a Marca da parte di Javier Zanetti, vicepresidente dell'Inter e storico ex capitano nerazzurro. Pupi ha parlato in vista del match odierno contro il Real Madrid in Champions League soffermandosi su diversi aspetti della realtà del suo club.

RUOLO - "Dopo quasi vent'anni di calcio ho voluto allargare la mia visione del club a un ruolo più ampio. Ho studiato molto, fatto un master e mi sono aggiornato perché ci sono sempre cose nuove da sapere. Quando ho finito la laurea ho capito che stavo iniziando da zero. Ho giocato tutta la mia carriera nell'Inter, non me lo sarei mai immaginato", ha detto Zanetti. Poi pensando alla Champions: "Affrontare il Real Madrid è sempre difficile, perché loro sanno giocare questo tipo di partite. La cosa buona è che siamo qualificati entrambi, non c'è pressione. Sarà una partita alla pari, Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro".

SUNING - "Con Suning abbiamo vinto la Serie A, raggiunto la finale di Europa League, tornati agli ottavi di Champions dopo dieci anni. C'è stabilità, che è qualcosa di essenziale. L'Inter ha una sua identità e ha giocatori di qualità che cercheranno di dimostrarlo anche a Madrid. Dopo si può vincere o perdere, ma l'identità è molto chiara".

SERIE A -  "La Serie A sta cercando di essere più protagonista con un'idea molto chiara del gioco, la dimostrazione è che l'Italia ha vinto l'Europeo. Molte squadre cercano di tenere il gioco. Quando giocavo la Serie A era impressionante, tutti volevano giocare qui. Per me è un campionato molto difficile, non è per tutti. Il calcio spagnolo ha avuto il suo momento, ora tocca alla Premier. La A sta crescendo molto".

 Zanetti (getty images)
tutte le notizie di