ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

AIC sul caso Catania: “Ecco cosa rischia club se salta stipendio giugno”

Foto Calcio Catania

Il referente dell'AIC avvisa il Catania parlando ai microfoni di Itasportpress

Redazione ITASportPress

Sempre acque agitate in casa Catania. Dopo i due punti di penalizzazione inflitti giovedì 2 dal Tribunale Federale Nazionale in ordine al mancato pagamento da parte della società etnea degli emolumenti ai tesserati relativi alla mensilità del giugno scorso, adesso fa preoccupare i tifosi la scadenza del 16 dicembre che se non sarà onorata espone il club al rischio di essere escluso dal campionato di Serie C.

 Logo Aic

ESCLUSIVA - Oltre a giugno c'è da pagare ottobre e sono circa 320 mila euro che i soci della SIGI devono sborsare. Danilo Coppola referente dell'AIC per la Lega Pro, ai microfoni di Itasportpress.it ha affermato: "E' ovvio che se non si pagano i due mesi, il Catania viene escluso dal campionato così come se non si paga solo ottobre che fa parte della stagione attuale".

Cosa rischia il Catania se non si paga solo giugno?

"Sarà penalità tripla in termini di punti visto che la società non ha pagato ad agosto, a ottobre e a dicembre. Inoltre i giocatori non più tesserati del Catania si presenteranno all'udienza del 21 e si aggiungeranno alla richiesta di fallimento della Procura".

Percorrerete altre strade in ambito sportivo?

"Assolutamente no, solo quella del tribunale. Dopo la messa in mora, un'altra strada in ambito sportivo attraverso i vari collegi arbitrali di un credito certificato a fine stagione, sarebbe fin troppo lunga e contorta. In genere si usa continuare il percorso in ambito sportivo quando le società sono "In bonis" non quando sono penalizzate e insolventi".

Che sensazioni avete avendo contatti con i calciatori?

"Al momento non sappiamo nulla, speriamo che paghino giugno e ottobre e si risolvano i problemi, almeno per adesso".

La somma di giugno è più importante di ottobre, ci risulta che complessivamente si devono pagare 320 mila euro...

"Sì, giugno è il mese più pesante della stagione perchè ci sono anche i premi vari accantonati da saldare insieme allo stipendio".

Quanti sono i calciatori andati via che attendono lo stipendio?

"L'elenco è lungo. I calciatori in attesa di essere pagati sono tutti tranne quelli che hanno rinunciato all'ultimo stipendio di giugno dopo un accordo con la società, preso magari per andare via"

tutte le notizie di