Coppa Italia, Sergio Sylvestre si blocca cantando l’inno: “Troppa emozione e tristezza nel vedere stadio vuoto”

Il cantante ha raccontato cosa è accaduto prima del fischio d’inizio

di Redazione ITASportPress
Coppa Italia

La Coppa Italia ha visto il Napoli trionfare ai danni della Juventus. Dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari, ecco i calci di rigore che hanno visto la squadra di Gattuso vincere e alzare il trofeo. Ma tra le curiosità della partita, o meglio, in questo caso antecedenti la sfida, c’è stato il classico canto dell’Inno di Mameli affidato al noto Sergio Sylvestre.

Il cantante, preso dall’emozione, ad un certo punto si è interrotto per qualche secondo. Il motivo? In tanti hanno pensato si fosse dimenticato le parole, ma in realtà è stata colpa dello stadio vuoto. Lo ha spiegato lui stesso in una serie di stories pubblicate su Instagram: “Ciao ragazzi, volevo raccontarvi come è andata. Per me è stata un’emozione grandissima cantare l’inno e no, non mi sono dimenticato le parole. Semplicemente ad un certo punto ho alzato lo sguardo e ho visto lo stadio totalmente vuoto. Mi è venuta una forte tristezza e quando sono sul palco per queste cose mi emoziono. Non ho mai provato qualcosa di simile, neppure ad Amici o a Sanremo”.

PER TUTTE LE NEWS SUL GOSSIP CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy