Sassuolo, De Zerbi: “I ragazzi non devono assolutamente accontentarsi delle prime cose positive”

Sassuolo, De Zerbi: “I ragazzi non devono assolutamente accontentarsi delle prime cose positive”

Le parole del tecnico neroverde, tornato al successo

di Redazione ITASportPress

Dopo tre sconfitte di fila, il Sassuolo torna al successo: 1-0 più complicato che mai a Verona contro l’Hellas, decide una rete bellissima di Djuricic nel corso della ripresa. Ecco le parole di mister Roberto De Zerbi a Sky Sport: “Non venivamo da un bel periodo, oggi abbiamo vinto questa partita soffrendo: spero che sia il match della svolta, tutti avevano grande voglia di giocare ed è un bel segnale, ho visto carattere e sangue e così si può fare bene, è una delle strade da seguire per tornare a fare bene. Ho fortuna di allenare tanti giocatori di talento, le qualità cristalline di Djuricic le conosco bene perché da anni ce l’ho a disposizione, avrei voluto che dopo lo 0-1 aumentasse ancora di più di giri, perché non è giusto che si accontenti, deve sfruttare al meglio le sue potenzialità in partite di questo tipo. Caputo lasciato fuori in favore di Defrel per il tipo di partita, mi è pianto il cuore, ma perché vorrei che tutti avessero spazio”.

E ancora: “I ragazzi non devono fermarsi alle prime cose positive che fanno, devono continuare a spingere e carburare, queste cose sono da migliorare velocemente, per il bene loro, nostro e di tutto il Sassuolo calcio. Credetemi che la fase offensiva è curata più di quella difensiva, siamo la terza squadra che tira più volte nei Top 5 campionati europei, oggi è andata meglio rispetto alle altre gare in quanto a occasioni ghiotte create”.

Questa la conclusione: “Questa vittoria non significa essere usciti dal periodo complicato, fin qui non è stato semplice, davamo tutto ma prendevamo tanti gol, ci sono stati tanti episodi negativi. Le settimane sono diventate pesanti…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy